STOP Pillon. No a un nuovo Medioevo dei diritti

STOP Pillon. No a un nuovo Medioevo dei diritti

8 Nov 2018 Municipio Solidale News 0
STOP Pillon

 

Sabato, più di cento piazze italiane intendono dire NO al Disegno di legge PILLON.
L’appuntamento a Roma, lanciato da NON UNA DI MENO e dalla rete dei centri anti-violenza, è per le ore 11 a piazza della Madonna di Loreto.

Se verranno approvati il Disegno di legge del leghista, e gli altri 3 disegni di legge sulla stessa materia al Senato, separazione e affido rischiano di diventare un campo di battaglia permanente.
Di fatto si vieta il divorzio a chi è meno ricco perché le separazioni saranno fortemente disincentivate dagli alti costi imposti dalla mediazione obbligatoria e a pagamento.
I figli e le figlie diventeranno ostaggio di un costante negoziato sotto tutela per far funzionare il mantenimento diretto a piè di lista e il piano genitoriale con doppio domicilio.
Le donne, la parte in genere economicamente più debole delle coppie, rischiano di restare stritolate in un percorso pensato soprattutto per imporre e arricchire una nuova figura professionale quella del mediatore familiare, anche disconoscendo la pervasiva violenza maschile che è causa di tante separazioni.

Per discuterne e approfondire insieme la tematica, ci vediamo venerdì alle 18.30 all’incontro STOP Pillon. No a un nuovo Medioevo dei diritti | Villetta presso Villetta Social LAB a Garbatella nel Municipio Roma VIII.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *