Valerio Verbano, una ferita che non si è mai chiusa

Valerio Verbano, una ferita che non si è mai chiusa

22 febbraio 2020 News Solidarietà 0

22 febbraio 1980 – 22 febbraio 2020

Un fiume in piena attraversa le strade di Montesacro, Val Melania, Tufello, quarant’anni dopo.
Un fiume in piena e gli occhi di una nuova generazione che raccoglie una storia.

La storia di Valerio Verbano e di una ferita che non si è mai chiusa.

La storia di Carla e di una battaglia che non si è conclusa.

E la nostra città, libera, degna, antifascista.
Una rosa sempre più rossa per ogni anno che verrà.

Una rosa sempre più rossa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *