Sostenere lo sport di base vuol dire sostenere la cultura dell’accesso allo sport

Sostenere lo sport di base vuol dire sostenere la cultura dell’accesso allo sport

7 marzo 2021 News 0
Una vicenda paradigmatica sulla valorizzazione dello sport di base nella nostra città. Domani è programmata la chiusura di un cerchio che ci lascia sconcertati. Da una parte per le modalità con cui Roma Capitale ha tenuto i rapporti con le società di base che fino ad oggi hanno gestito in maniera virtuosa un impianto pubblico del nostro territorio, dall’altra sulla possibilità che la collaborazione con Federazioni Sportive non vada mai in danno la filiera dello sport della nostra città.
Sostenere lo sport di base vuol dire sostenere la cultura dell’accesso allo sport.
La questione oggi è il ruolo del Campidoglio e la sua capacità di dialogo con il territorio, quello che l’amministrazione non sta facendo per sostenere lo sport di base in questa città.
Negli incontri che si sono susseguiti in queste settimane la richiesta di garantire il diritto allo sport a livello territoriale è venuta da cittadini normali, dai comitati di quartiere che hanno sostenuto le società sportive coinvolte in questa vicenda e questo non va dato per scontato.
I responsabili dello sport capitolino hanno sostenuto di aver fatto tutto legalmente e che gli utenti potranno rivolgersi ad altre palestre già presenti sul territorio.
Di sicuro ci perde lo sport come motore di una comunità che in questi anni si era costruita proprio attorno a questa palestra a via Brogi. Abbiamo chiesto al Campidoglio di sospendere i procedimenti fino alla fine della stagione sportiva per non interrompere i corsi di tanti ragazze e ragazzi e un confronto pubblico per spiegare il progetto: non hanno trovato il tempo.
Qui un bel servizio di Roma Fanpage.it dove raccontiamo tutta la vicenda dell’impianto sportivo di via Brogi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *