Su Lazio Nuoto avevamo ragione!

Su Lazio Nuoto avevamo ragione!

16 settembre 2021 News 0
Avevamo ragione.
Serviva il Consiglio di Stato dopo tre anni di battaglie per dire che Virginia Raggi, Daniele Frongia e Angelo Diario sulla SS Lazio Nuoto e sulla piscina comunale di via Giustiniano Imperatore hanno sbagliato tutto.
Eppure non era difficile.
Un bando nato male e finito peggio.
L’umiliazione di una società storica e il disprezzo di un servizio pubblico a discapito dei tanti, tantissimi frequentatori e del territorio.
Bastava ascoltare il convegno in Municipio Roma VIII, le manifestazioni in Campidoglio, le raccolte firme, gli atti formali, le iniziative di solidarietà.
Bastava accorgersi che uno sgombero forzoso di un impianto sportivo comunale virtuoso era un precedente che non dovevamo vedere.
Bastava evitare i comunicati contraddittori e i post sui social di una giunta comunale disastrosa.
Sono serviti gli avvocati fino all’ultimo grado.
Adesso le priorità rimangono sempre le stesse: tutelare immediatamente l’utenza, i lavoratori e le lavoratrici, un servizio sportivo di base prezioso.
E in ultimo Virginia Raggi dovrebbe chiedere scusa, a tutti i protagonisti di questa vicenda.
Scusa per non aver ascoltato e non essersi messa al lavoro di fronte a errori evidenti, l’unica cosa che andava fatta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *